Come ristrutturare e risparmiare

Nel post di settembre abbiamo parlato della ristrutturazione fai-da- te. Oggi vediamo come scegliere un professionista e risparmiare.

Idee chiare

Prima ancora di partire con le richieste di preventivo, decidi cosa vuoi e quando lo vuoi: parti da quanto puoi spendere e dai risultati che ti aspetti.
Se decidi di comprare materiali online, valgono gli stessi suggerimenti del fai-da-te: i materiali vanno posati e alcuni vanno anche certificati. O sai come farlo (perché è il tuo lavoro) oppure ti CONVIENE chiamare un esperto.

Professionista serio

Ricordati che la prima regola per distinguere un professionista da un dilettante è l’affidabilità. La seconda è la coerenza: se il prezzo di mercato, ad esempio, è di 1000 euro al metro, diffida da chi ti propone lo stesso lavoro per metà del prezzo.

I preventivi, poi, devono essere confrontabili.

Così come pensando a un’automobile non puoi paragonare una station wagon a un’Ape car, allo stesso modo non ha senso accostare materiali diversi (tipo legno e truciolato).
Infine ricordati che una buona ristrutturazione deve durare nel tempo e un buon professionista è chi ti può aiutare e seguire anche a lavori finiti. 


CONDIVIDI: